Home » Autoproduzione, Lavoretti e giochi

Didò fatto in casa

Pubblicato da il 16 settembre 2010 24 Commenti

Ho ritrovato la ricetta del didò che abbiamo fatto l’anno scorso e che ancora utilizziamo. Sì avete capito bene l’abbiamo fatto noi, lo utilizziamo da un anno ed è ancora morbido.

E’ una cosa semplicissima e ne vale la pena.

L’importante è conservarlo in contenitori ermetici perchè, come succede per quello comprato, al contatto con l’aria tende a seccare.

Ecco gli ingredienti:

  • 200 gr. di farina (anche non biologica :-D)
  • 100 gr. di sale fino
  • 1 cucchiaino di olio
  • 300 ml di acqua
  • 2 cucchiaini di cremor tartaro (l’ho trovato in una vecchia bottega che vende di tutto, una specie di drogheria, e l’ho acquistato sfuso, ma probabilmente si trova anche nei supermercati)
  • coloranti alimentari a scelta (oppure un pizzico di zafferano per fare il giallo, un po’ di cacao per il marrone etc)

Il procedimento è semplicissimo, è come fare una torta: dopo aver unito farina, sale,  cremor tartaro e colore, si aggiungono lentamente l’acqua e il cucchiaino di olio finchè non si ottiene una crema. Il tutto va poi messo in una pentola antiaderente e riscaldato a fuoco medio. Mescolare di continuo finchè non solidifica.

E’ una lavoretto che si può fare tranquillamente con i bambini, anche piccoli (l’anno scorso di questi tempi Cecilia aveva 18 mesi).

Unica precisazione: non mescolate più colori alimentari. Noi volevamo fare il verde, ma mettendo un pizzico di blu sul giallo abbiamo fatto venire una gran schifezza e abbiamo rifatto tutto con i colori di base che avevamo.

24 Commenti »